Antintrusione

ANTINTRUSIONE

REALIZZARE UN SISTEMA ANINTRUSIONE

 

Le EN50131 sono una serie di standard Europei sviluppati per regolamentare il progetto e l’installazione di tutti gli aspetti dei sistemi antifurto e antirapina (I&HAS=Intrusion & Hold Up Systems). La EU ha stabilito per legge che quando esista uno standard Europeo, quale quello definito dalle EN50131, esso debba sostituire qualsiasi standard nazionale esistente.

 

Grado di Rischio

In primo luogo serve effettuare un sopralluogo nell'area interessata, con lo scopo di fare un'attenta analisi del rischio; l’analisi sarà eseguita tramite la valutazione dei probabili punti e metodi d’intrusione che potrebbero essere messi in atto .

 

Grado 1: Rischio basso

Si prevede che gli intrusi o i rapinatori abbiano una conoscenza bassa degli I&HAS e dispongano di una

limitata gamma di attrezzi facilmente reperibili.

 

Grado 2: Rischio medio-basso

Si prevede che gli intrusi o i rapinatori abbiano una conoscenza limitata degli I&HAS e utilizzino una

gamma generica di utensili e strumenti portatili (es., un multimetro).

 

Grado 3: Rischio medio-alto

Si prevede che gli intrusi o i rapinatori siano pratici degli I&HAS e dispongano di una gamma completa di

strumenti e di apparati elettronici portatili.

 

Grado 4: Rischio alto

Si prevede che gli intrusi o i rapinatori abbiano le capacità o le risorse per pianificare in dettaglio un’intrusione o una rapina e che dispongano di una gamma completa di attrezzature, compresi i mezzi di sostituzione dei componenti di un I&HAS.

 

Classificazione Ambientale

Il secondo step prevede una "Classificazione ambientale" delle zone da mettere in sicurezza:

 

Classificazione ambientale 1

- Comprende proprietà residenziali o centri commerciali che sorgono quindi in ambienti chiusi o aree limitate a locali residenziali o uffici, in cui la temperatura è controllata.

 

Classificazione ambientale 2

- Comprende corridoi, atri o scale, depositi non riscaldati, magazzini, negozi o ristoranti nei quali il riscaldamento è intermittente, quindi ambienti in cui la temperatura non è controllata

.

Classificazione ambientale 3

- Comprende rimesse, fienili o zone di carico, quindi aree esterne ma riparate, oppure interni condizionati da influenze ambientali normalmente presenti all'aperto; ambienti in cui il sistema di sicurezza non è completamente esposto agli agenti atmosferici.

 

Classificazione ambientale 4

- Comprende giardini e aree industriali esterne; si tratta di ambienti in cui l'impianto di sicurezza, d'allarme o antintrusione è completamente esposto alle intemperie.

 

Ubicazione Struttura

Di fondamentale importanza è anche l'ubicazione della struttura da proteggere tramite sistemi di sicurezza, impianti d'allarme ed antintrusione.

 

Nello specifico, l'analisi del rischio valuterà se:

- La struttura interessata è isolata o vicina ad altre case

- La struttura è situata in una via privata lontano da strade trafficate

- La struttura dispone di illuminazione esterna

- La zona è soggetta a periodi di nebbia e quindi ridotta visibilità

- La tipologia di porte e serrature di cui la struttura dispone

- Il numero, il tipo e la disposizione di finestre, balconi, terrazzi, tapparelle o scuri presenti

- Il piano in cui sorge l'abitazione interessata (quindi primo, secondo o ultimo piano)

NORMATIVE

Il personale di DMT è a vostra disposizione per soppraluoghi gratuiti, e supporto sulle normative di settore.

CORSI TECNICI

Realizziamo perriodicamente incontri formativi sull'uso delle varie apparecchiature.

Consulta l'apposita sezione e prenota

ASSISTENZA

Il nostro personale tecnico è a vostra disposizione per avviamenti, programmazioni, ricerca guasti, start-up impianto.

PROGETTI

Il nostro ufficio tecnico è a tua disposizone per la progettazione dell'impianto antintrusione secondo le normative cogenti